BAGARRE D’EUROPA

 

Cinque squadre, racchiuse nella miseria di cinque punti; si parte dai 50 punti della Roma sino ad arrivare ai 45 della Sampdoria, nel panino vi troviamo anche Lazio, Napoli e Fiorentina, rigorosamente in ordine di classifica.
Le sfide del monday night di campionato hanno sancito un rimescolamento delle carte in zona Europa.
Data per assodata la fuga della lepre Juventus, l’attenzione si sposta sugli altri due posti disponibili per accedere alla fase a gironi e ai preliminari della prossima rassegna europea.
La Roma, pur conservando il secondo posto, sembra quella più in affano del lotto, lo testimoniano la sconfitta interna contro la Sampdoria, ma soprattutto l’incredibile serie di otto pareggi nelle ultime dieci partite; un ruolino di marcia da zona retrocessione.
Sull’altra sponda del Tevere, troviamo invece la Lazio di Pioli, che sta vivendo un momento di grazia che in pochi avrebbero pronosticato.
Trascinata dall’estro di Felipe Anderson, autore di 8 gol e 7 assist, la formazione biancoceleste sta mostrando una solidità e una fluidità di calcio che le hanno permesso di scalare una classifica che, solo poche settimane fa, sembrava deficitaria.
Lo scarto tra le due formazioni è di un solo punto e con lo scontro diretto alla penultima giornata, potrebbe scatenarsi un vero e proprio duello romano per un accesso diretto in Champions League.
Al quarto posto in graduatoria, vigila poco distante, l’incostante Napoli di Benitez, squadra a tratti spettacolare ma incapace di trovare quella continuità di risultati che ancora oggi gli impedisce di fare quel salto di qualità che la società si aspetterebbe.
A chiudere questo quintetto dalle dichiarate ambizioni europee, troviamo appaiate Fiorentina e Sampdoria, le due sorprese di questa ultima parte di campionato.
Per i viola potrebbe profilarsi una delle stagioni più positive degli ultimi anni con una finale di Coppa Italia ipotecata, un ottavo di finale di Europa League, in cui giocarsi il tutto per tutto nel duello tutto italiano contro la Roma, alla quale oltre al pass per i quarti di finale, proverà a sottrarre anche un posto di rilievo nella Serie A italiana.
Ultima, ma non per ordine di importanza, la ritrovata Sampdoria di Sinisa Mihajlovic,tornata finalmente ad esprimersi sugli straordinari livelli di inizio anno.
Dopo un lungo periodo di appannamento, la formazione blucerchiata ha ripreso a marciare in campionato, ottenendo vittorie importantissime coniugate ad un bel gioco, ovviamente impreziosito dagli innesti di Muriel ed Eto’o, già divenuti idoli indiscussi e trascinatori della piazza genoana che sogna il ritorno in Europa che manca dai tempi della premiata ditta Cassano-Pazzini.
Chi la spunterà?
Senza dubbio, con lo Scudetto praticamente assegnato, assisteremo ad una bagarre all’ultimo sangue per assicurarsi la partecipazione alle coppe europee (e i conseguenti incassi pecuniari) tra ben cinque formazioni che cercheranno di dare un po di colore ad un campionato che, ormai da quattro anni, viene dipinto a forti tinte bianconere.
Michael

BAGARRE D’EUROPAultima modifica: 2015-03-17T22:47:35+01:00da mb1897
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento